Home Accedi   |   Registrazione
 

Benvenuti in Eco-Schools Italia
Eco-Schools è uno dei programmi internazionali della Foundation For Environmental Education -FEE- per l'educazione, la gestione e la certificazione ambientale. Con più di 14 milioni di studenti e oltre 40000 scuole iscritte è il programma di educazione alla sostenibilità più realizzato al mondo.

Lerici, Eco-Schools, si conclude il progetto Esploratori della Biodiversità

Sono stati oltre 250, i bambini coinvolti nel progetto "Esploratori della biodiversità "The Great Plant Hunt, la campagna nata dalla collaborazione con Toyota Motor Europe,che si è concluso con la consegna di piantine di erbe aromatiche che ogni bambino dovrà curare e far crescere, simbolo del percorso di conoscenza, e con l'inaugurazione della mostra degli elaborati dei bambini, allestita nell'atrio del Comune di Lerici. All’evento a cui hanno partecipato il Sindaco di Lerici Leonardo Paoletti e il Presidente della FEE Italia Claudio Mazza sono state presentate da Lidia Siri referente di Eco-Schools a Lerici e dalle insegnanti, le attività e i lavori svolte dalle scuole durante l’anno scolastico. "I bambini di 13 classi ,delle scuole di Lerici hanno lavorato con impegno- raccontano le referenti del Parco di Montemarcello Magra, che hanno collaborato al progetto- Sono andati alla scoperta della biodiversità, esplorando la vegetazione che ci circonda, le spiagge del territorio. Ognuno di loro aveva un ruolo specifico: chi era fotografo, chi giornalista, ognuno si è cimentato in un diverso aspetto dell'esplorazione". #thegreatplanthunt#ToyotaEurope & #EcoSchools

Progetto The Great Plant Hunt, i lavori entrano nel vivo

Alla sua seconda edizione, il progetto The Great Plant Hunt realizzato grazie alla collaborazione tra FEE e Toyota Europe sta entrando nel vivo. Coinvolte nel progetto soprattutto le scuole di Liguria e Calabria che stanno lavorando sulla biodiversità presente nel proprio giardino scolastico, ma anche sul territorio. Il progetto ha l'ambizione, non solo di conoscere le specie presenti nel proprio ecosistema, ma anche in che modo queste si mettano in relazione tra loro. In un certo, senso il principio alla base dell'ecologia! Tra le attività più realizzate nelle scuole, il censimento delle essenze vegetali presenti e, quando possibile, la ricerca di quelle specie, soprattutto insetti e uccelli, che con esse interagiscono. E' il caso della Scuola primaria di Spezzano che è partita dalla realizzazione di un erbario per ogni alunno, passando dall'attività basilare della classificazione. Il lato pratico del progetto, tra le attività inserite nel programma Eco-Schools è il suo aspetto più interessante e coinvolgente. #thegreatplanthunt#ToyotaEurope & #EcoSchools


Gemellaggio per la Scuola media di Canale Monterano 
grazie al progetto ALCOA 3W

Nell’ambito del programma internazionale Eco-Schools e in collaborazione con ALCOA Foundation, la Scuola media di Canale Monterano (IC Manziana) ha aggiunto un altro tassello importante verso la prima Bandiera Verde, questa volta grazie al gemellaggio con la Eco-School francese Georges Brassens. Gli studenti hanno avuto modo di esporre il percorso finora realizzato ai ragazzi bretoni in visita l’8 marzo a Canale Monterano,condividendo le buone pratiche che hanno permesso di migliorare la raccolta differenziata nella scuola.Presenti alla cerimonia di accoglienza tutti gli studenti di Canale Monterano, i docenti e, in qualità di partecipanti all’Eco-Comitato, il Comune e i Guardiaparco della Riserva Naturale Regionale Monterano. L’incontro è stato anche l’occasione per un lavoro congiunto Italia-Francia; i ragazzi sono stati,infatti, protagonisti della stesura di un Eco-Codice comune che sarà osservato in futuro in entrambi le scuole e in rappresentanza d’un gemellaggio che continuerà anche il prossimo anno. Le attività si sono protratte nel pomeriggio all’interno della Riserva Monterano dove gli studenti italiani, coadiuvati dai Guardiaparco, hanno condotto la delegazione francese lungo un percorso naturalistico e storico. #AlcoaFoundation #EcoSchools #AlcoaW3 

L'italia partecipa per il secondo anno al progetto Great Plant Hunt

La campagna Great Plant Hunt nasce da un'iniziativa della Foundation for Environmental Education- FEE e Toyota  Motor Europe. La campagna è  incentrata sulla biodiversità, con una particolare attenzione alle piante e  alla loro  associazione con altre specie. Le piante sono un elemento  importante per i cicli vitali di molti altri animali come  insetti, uccelli e mammiferi, provvedendo a dar loro cibo e habitat in cui vivere. La Campagna è stata lanciata  per la  prima volta nel 2015 in dieci Paesi facenti parte del network Eco-Schools, edizione in cui ha partecipato anche l'Italia  che si è riconfermata anche per il 2016, quando i Paesi sono saliti a quindici. La campagna si basa su aspetti educativi e  pratici, invogliando gli studenti a studiare e a ricercare sul proprio territorio quelle piante che, in relazione con altri organismi, rappresentano un primo esercizio pratico sul concetto di ecologia.  http://www.ecoschools.global/the-great-plant-hunt/learn-more


La certificazione Eco-Schools si richiede on-line

Uno degli aspetti legati al passaggio nel nuovo sito web eco-schools.it è che dal prossimo maggio, prima occasione per richiedere la certificazione Eco-Schools per l'anno scolastico 2013-2014, la candidatura dovrà essere effettuata on-line. Tutte le scuole iscritte al programma stanno da qualche mese provvedendo a gestire un proprio profilo che è visionabile all'interno delle pagine di questo sito. Dalla metà di maggio nello stesso profilo la scuola potrà scaricare il modulo per la richiesta di certificazione, ma già da adesso può iniziare a inserire nel proprio spazio tutti i documenti inerenti il percorso effettuato, tra cui i verbali degli incontri degli eco-comitati, il piano d'azione e le varie iniziative o progetti portati avanti durante l'anno. La FEE Italia è chiaramente disponibile a fornire alle scuole ogni tipo di supporto in grado di accompagnare questa utile quanto inevitabile evoluzione digitale del programma Eco-Schools. 

A Novembre la seconda edizione di World Days of Action  

Nella settimana tra il 4 e il 10 Novembre avrà luogo la seconda edizione dell'iniziativa World Days of Action (WDA) che la FEE propone a tutte le Eco-Schools del mondo e che ha come obiettivo la realizzazione di attività che evidenzino un impegno concreto per il pianeta. E' chiaro che le Eco-Schools sviluppano azioni per la sostenibilità durante tutto l'anno scolastico, ma WDA è essenzialmente l'opportunità di sentirsi uniti e incisivi nel panorama globale. E visto che i numeri contano, è opportuno evidenziare che più di 500.000 studenti sono coinvolti, ben 36 Paesi tra quelli che aderiscono al programma e oltre 1000 Eco-Schools. Per aderire se si è una Eco-Schools l'indirizzzo utile è il seguente http://eco-schools.org/wda/school-registration/  

La FEE al 7° Congresso sull'Educazione Ambientale

Il 7° Congresso sull'Educazione Ambientale (WEEC) si è da poco concluso in Marocco e la FEE ha avuto nel suo svolgimento un ruolo di massimo rilievo. La Fondazione Mohamed VI, organizzatrice dell'evento e membro della FEE, ha fatto aprire i lavori a Jan Eriksen, presidente della FEE, che ha fatto il suo discorso di benvenuto davanti a più di 1400 partecipanti. Nello svolgimento del WEEC i programmi della FEE sono stati presentati all'interno della prima sessione di lavoro plenaria, mentre la FEE Marocco ha avuto modo di curare un evento riguardante il programma Eco-Schools.

Quanta CO² emette la mia scuola?

E' disponibile on line, sul sito della FEE World Days of Action (www.eco-schools.org/wda) collegato al programma Eco-Schools, il nuovo sistema per calcolare le emissioni di CO² generate da una scuola. Il sistema usa un software già utilizzato per calcolare l'impronta ecologica, ma la cosa interessante è vedere come questo viene applicato alle scuole di tutto il mondo, facendo ragionare su quelli che possono essere gli impatti dei buoni come dei cattivi comportamenti da un punto di vista ecologico. Per calcolare le proprie emissioni la scuola si deve registrare sul sito www.eco-schools.org/wda e sul sito www.eco-schools.org/connect, quindi compilare la tabella sui propri consumi.

Il prossimo WEEC si terrà a Giugno in Marocco
 
Dal 9 al 14 giugno 2013 a Marrakech, in Marocco, si terrà il 7 ° Congresso Mondiale dell'Educazione Ambientale (WEEC) sotto l'Alto Patronato di Sua Maestà il Re del Marocco Mohammed VI e la Principessa Lalla Hasnaa, Presidente della Fondazione Mohammed VI per la Protezione Ambientale. Il tema principale della manifestazione, co-organizzata dalla Fondazione e il segretariato permanente WEEC, sarà: "Educazione ambientale nelle città e zone rurali: Alla ricerca di una maggiore armonia." In aggiunta a questo tema centrale, le altre questioni che riguardano l'educazione ambientale saranno affrontati anche attraverso 11 nicchie tematiche. La Fondazione invita docenti, ricercatori universitari e tutti gli specialisti coinvolti nella formazione ad iscriversi e condividere le loro esperienze, arricchire gli scambi di informazioni e godere delle numerose altre opportunità. Per ulteriori informazioni visitare www.weec2013.org.


Continua il successo per World Days of Action


La prima edizione del WDA risale allo scorso Novembre quando oltre 700 scuole del network Eco-Schools hanno voluto mettersi in rete per realizzare proprie iniziative di caratterere ambientale. Ad Aprile sono state quelle dell'emisfero sud a voler organizzarsi per dare visibilità al proprio impegno. L'attenzione su questa iniziativa sta man mano crescendo, soprattutto per quanto WDA rappresenta in termini di risparmio di risorse a livello globale e di impatto mediatico. Per informazioni sulla prossima edizione si può visitare il sito www.eco-schools.org/wda



FEE Italia
Via Tronto 20 - 00198 Roma
Tel. +39.06.8417752  +39.06.8540901
info@feeitalia.org info@eco-schools.it

Trova
una Eco-Schools

La FEE Foundation for Environmental Education, fondata nel 1981, è un’organizzazione internazionale non governativa e no-profit con sede in Danimarca. La FEE agisce a livello mondiale attraverso le proprie organizzazioni ed è attualmente presente in 65 Paesi nei cinque continenti.